Il packaging come strumento di comunicazione e marketing

23 Novembre 2022, di bake

Il packaging può essere definito come il complesso delle modalità di imballaggi dei prodotti, per renderli sicuri da danni che potrebbero verificarsi durante il trasporto e lo stoccaggio, ma non è solo questo. Il ruolo del packaging ha ormai assunto un posto di rilievo nel marketing, poiché rappresenta il primo punto di contatto tra un brand e un potenziale cliente. Le aziende quindi, devono valorizzare il packaging per aumentare l’attrattività di un prodotto e per far sì che rispecchi i valori aziendali, distinguendosi così dai competitor.

 

L’importanza del packaging nel marketing

Fino a qualche anno fa il packaging era visto come un elemento secondario, mentre oggi anche a seguito dei molteplici studi sulle strategie di comunicazione, è considerato parte integrante dell’immagine di un brand. Quindi, il packaging ha subito un’evoluzione nel tempo: passando da mero contenitore, ad una delle principali chiavi di successo del prodotto. 

Attualmente, il packaging rappresenta uno dei principali strumenti di marketing, che risponde a due obiettivi ben precisi:

E’ bene quindi che ogni azienda si preoccupi di rendere il packaging il più allettante possibile, mettendosi nei panni dei suoi potenziali clienti, in modo da trasmettere un forte impatto comunicativo.

 

Le funzioni del packaging:

Il packaging oggi assume varie funzioni:

 

Packaging experience: l’importanza delle emozioni

Immagina di essere tra gli scaffali di un supermercato e dover scegliere quale pacchetto di pasta acquistare. Ti trovi davanti a innumerevoli brand e formati differenti:  qual è la prima cosa che ti viene naturale da guardare? Ovviamente il packaging!

Il modo più veloce e immediato per far sì che un potenziale cliente scelga un determinato prodotto, è proporre un packaging efficace. Questo è proprio ciò che ha fatto Pasta Rummo!

packaging marketing

Il packaging va ben oltre la grafica ed è stato concepito per comunicare quanto Pasta Rummo sia una pasta di qualità. Sono state fatte delle scelte precise per non lasciare nulla al caso:

Il packaging di Pasta Rummo è un connubio tra tradizione e innovazione, che permette di evidenziare i punti di forza dell’azienda con un design accurato e artigianale

Pensa ancora di essere al supermercato, riflettendo ora sulle caratteristiche del packaging di Pasta Rummo: sono elementi che influenzano la tua scelta finale? Assolutamente si! Contribuiscono tutte alla trasmissione di sensazioni positive, le quali ti permettono di riconoscerti nei valori dell’azienda, generando così un’emozione. 

 

Il rapporto tra packaging e storytelling

Tutto quello che riesce a sollecitare i cinque sensi e a generare un’emozione, contribuisce a rendere più efficace la strategia commerciale. Alla base di questo c’è lo storytelling, ovvero,  l’arte del “raccontare storie”.

Gli strumenti per raccontare una storia sono due: visuali e verbali. Molti concetti possono essere più esplicativi attraverso l’uso delle immagini, mentre altri devono necessariamente essere accompagnati dalle parole. In questi casi è molto importante prestare la massima attenzione alla scelta dei testi, i quali devono portare il consumatore ad immedesimarsi nei valori del brand e di conseguenza all’acquisto di un prodotto.

Un ottimo esempio del rapporto tra packaging e storytelling è la nuova collezione limited edition Nutella Con Te, che racconta con piccole frasi la storia del brand dal 1964 ad oggi, in collaborazione con Ansa.

 

packaging marketing nutella

Da ottobre, è disponibile sugli scaffali dei supermercati la Limited Edition di Nutella: 59 vasetti che raccontano i principali fatti accaduti nel mondo fino ad oggi, eventi che hanno arricchito le nostre vite e che possono rievocare in noi ricordi ed emozioni legati a ciascun anno. I vasetti raccontano viaggi, invenzioni, scoperte scientifiche, ma anche l’arrivo del word wide web e altre curiosità, che permettono soprattutto ai più giovani di conoscere alcuni degli eventi più importanti, che hanno modificato il pianeta.

 

Il packaging come elemento di personal brand

Il packaging rappresenta l’immagine di un brand e dei valori che vuole trasmettere al pubblico: dovrà quindi essere un elemento di personal brandEssendo il primo punto di contatto tra l’azienda e un consumatore, permette a questo di ricordarsi del brand e di quel determinato prodotto. Questo però accade solo se il packaging è in grado di attirare la loro attenzione. 

Oggi la mente del consumatore (diventato consum-attore, perché ha tutti gli strumenti che gli permettono di prendere una scelta ponderata), è bombardata di immagini, pubblicità e prodotti diversi e farsi spazio tra tutti non è un’impresa semplice. Il consumatore sceglie un prodotto in relazione ai suoi bisogni, ma il principio fondamentale del marketing è quello di crearne di nuovi, che i consumatori non sentivano neanche di avere. 

L’obiettivo principale deve essere sempre quello di stupire e il packaging è uno strumento fondamentale per riuscirci!

L’unboxing: cos’è e perché può essere importante

L’unboxing è letteralmente il disimballaggio dei prodotti: è una tendenza recente, esplosa dopo il forte incremento degli acquisti online, dovuto alla pandemia. Di conseguenza sono stati sempre di più i video unboxing fatti dagli utenti, che mostrano lo spacchettamento di un ordine fatto su internet, comprato in un negozio, o nel caso degli influencer, un regalo inviato da un brand.

L’unboxing ruota proprio intorno al packaging e alle emozioni che è in grado di regalare agli utenti. Vedere arrivare i prodotti ordinati in un imballaggio efficiente e studiato appositamente, è un ottimo inizio per far avere una buona impressione ai clienti. E’ importante aggiungere valore all’esperienza dei consumatori e spesso bastano dei piccoli accorgimenti come: un biglietto di ringraziamento, un campione omaggio o un codice sconto. La gratitudine farà sentire il tuo cliente importante e questo di conseguenza, sarà più invogliato a compiere un nuovo acquisto.

Il video unboxing è divenuto, specialmente in quest’ultimo periodo, un’efficiente strategia di marketing. Distinguersi dai competitor è fondamentale per rimanere impressi nei ricordi dei consumatori.

Unboxing e influencer

Gli influencer non si limitano più a presentare un prodotto ricevuto solo attraverso una foto, ma filmano l’intero processo, mostrando ogni dettaglio e raccontando una vera e propria storia. Questi video fatti senza filtri generano grande interesse tra gli utenti, poiché il prodotto appare esattamente com’è: l’influencer lo estrae dalla sua confezione, mostrandone pregi e difetti. 

L’azienda non chiede mai ad un influencer di realizzare un video unboxing, a meno che non si tratti di una collaborazione a pagamento, ma vengono realizzati spontaneamente per condividere un’emozione con i propri followers. I prodotti “spacchettati” sono quindi sottoposti ad una “prova social”: gli utenti, in base al video visto, giudicheranno il brand e il prodotto come idonei o meno per l’ acquisto

In conclusione, ogni azienda deve capire quali sono i gusti e le necessità dei consumatori, in modo tale da catturare la loro attenzione e condurli all’acquisto.

Se hai bisogno di più informazioni sul packaging e come usarlo per far crescere la tua azienda, contattaci subito!

Roma, 18°
Londra, -2°
Berlino, 1°
New York, 12°
Tokyo, 15°