“Society 5.0 – A Human Centric Future”, arriva la sesta edizione del TEDxRoma - Bake Agenzia di Comunicazione

“Society 5.0 – A Human Centric Future”, arriva la sesta edizione del TEDxRoma

4 Aprile 2019, di bake journal

18 speaker internazionali e italiani affrontano, per la prima volta in Italia, il concetto di Society 5.0, ovvero l’evoluzione della nostra società verso un utilizzo consapevole delle tecnologie di frontiera, e non solo: la Society 5.0 sarà anche la società del futuro in cui porre l’uomo al centro delle scelte in diversi ambiti da quelli sociali a quelli economici e culturali in stretta relazione con una nuova formula di progresso, ancora tutta da comprendere o inventare.

“La trasformazione digitale della nostra specie è oggi il tema centrale su cui porsi le domande e orientare le scelte di come dovrà essere la società del futuro”, afferma Emilia Garito, esperta di Open Innovation e Intelligenza Artificiale, curatrice di TEDxRoma e fondatrice di Quantum Leap IP.
La Società 5.0 non dovrà quindi più basarsi sulla produzione di beni fine a sé stessi, bensì sulla definizione delle soluzioni e dei bisogni reali dell’individuo. E anche le aziende non potranno più prescindere da un chiaro obiettivo etico se vogliono essere parte di una società in cui economia e sociale saranno elementi sempre più interconnessi tra loro”.

A 500 anni dalla creazione dell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci si torna a parlare della centralità dell’essere umano nell’universo per guardare al futuro. L’universo è quello tecnologico, luogo in cui l’individuo deve essere protagonista, imparando a trasformare in suo favore le evoluzioni di fronte alle quali è da sempre stato posto innanzi, come sfide e frontiere del progresso, umano, scientifico e sociale. 

Quali dinamiche si dovranno creare nel rapporto tra l’uomo e la sua estensione artificiale? Chi dovrà condurre le scelte e orientare gli impatti del progresso del XXI secolo? Quale sarà il ruolo dell’uomo in questa trasformazione vertiginosa e inarrestabile? E soprattutto la nuova società, digitale e accelerata, complessa e ineguale, ignara del passato e protesa verso la corsa al futuro, saprà porre l’uomo e la sua specie di nuovo e costantemente al centro delle scelte?

Proveranno a rispondere a queste domande esperti provenienti da tutto il mondo: India, Emirati Arabi, Giappone, USA, UK, Europa e Italia.
Molte le donne che quest’anno parteciperanno all’evento, tra cui la scienziata Kate Devlin;  l’ex membro esecutivo del Consiglio per la Politica Scientifica e Tecnologica giapponese Yuko HarayamaAya Sadder, manager di Intelak, il primo incubatore nel campo di aviazione, viaggi e turismo negli Emirati Arabi; Joana Baptista, la diciassettenne già fondatrice di tre start up, un tech podcast e una rivista di economia; l’antropologa Judie Aubel; le italiane Deborah Tramentozzi, studentessa di lettere classiche, che unisce il suo amore per l’arte a sfide creative e innovative e la psicologa Silvana Rigobon studiosa dell’interazione del ciclo mestruale nel comportamento delle donne.

Interverranno esperti di diversi settori tra Drew Silverstein, fondatore di Amper Music, l’economista indiano Ashoka Mody; il biologo e ricercatore scientifico Lewis Dartnell, esperto di astrobiologia e della vita microbica su Marte; l’esperto Blockchain e criptovalute Matthew Gardiner; il biologo evoluzionista Menno Schilthuizen. Tra gli italiani Stefano Andreoli, autore TV e fondatore di Spinoza, blog di satira politica e Vincenzo Nigro, scienziato e professore genetista presso l’Università di Napoli “L. Vanvitelli”.

Roma, 19°
Londra, 15°
Berlino, 25°
New York, 12°
Tokyo, 10°