I gadget, leva del marketing offline da mantenere nell’era digitale. - Bake

I gadget, leva del marketing offline da mantenere nell’era digitale.

4 Maggio 2021, di bake

Perché scegliere i gadget come asso nella manica del tuo marketing offline nell’epoca della trasformazione digitale?

 

Al giorno d’oggi sentiamo poco parlare di marketing offline e gadget, tuttavia sono degli aspetti da non sottovalutare, anche durante la trasformazione digitale che viviamo.

La trasformazione digitale, è lo sviluppo di nuove tecnologie che coinvolge l’intero ecosistema, in tutti gli aspetti della società umana. Si parla di un insieme di cambiamenti prevalentemente tecnologici, culturali, organizzativi, sociali, creativi e manageriali.

Non si tratta più solo di digitalizzazione, cioè il passaggio dall’analogico al digitale, ma è l’essere umano a subire una trasformazione.

Le aziende e le organizzazioni per stare al passo con i tempi spesso tralasciano il marketing offline, ritenendolo superato. In una buona strategia di marketing, però, si deve sempre considerare anche ciò che non è digitale.

Per Marketing offline si intende l’insieme di strategie finalizzate a promuovere prodotti o servizi attraverso strumenti che non fanno uso di tecnologie digitali. È così che il marketing è nato e per questo sono molti i canali fisici da utilizzare quali: carta stampata, cartelloni, biglietti da visitabrochure e cataloghi, supporti per eventi.

Poniamo però l’attenzione sui gadget, semplici strumenti per rendere noto il proprio brand.  Sono anche un regalo sempre gradito da chi lo riceve, essendo un accessorio che torna sempre utile nel quotidiano.

Sfondo nero con regali fiocco oro. Gadget.

I vantaggi dei gadget nel tempo.

Viviamo nella convinzione che per essere competitivi e per stare al passo dobbiamo seguire le ultime tendenze, in parte questo è sicuramente il percorso giusto da seguire. Le organizzazioni però, devono stare attenti a non abbandonare gli strumenti tradizionali che possono portare dei benefici, integrandoli nella propria strategia comunicativa! I gadget sono strumenti di marketing che si sono rivelati efficaci per chi li ha integrati nella propria strategia, rafforzando il brand. Per esempio, le aziende che investono in penne, calendari personalizzati da regalare ai clienti, sanno che sono oggetti che rimarranno in casa o in ufficio per mesi, magari anni.

I gadget sono un modo semplice per migliorare l’awareness tramite la diffusione del logo, ma anche informazioni di contatto, e-mail, siti web.

La trasformazione digitale ha fatto evolvere gli strumenti tradizionali e offline, come i gadget, attraverso i QR code o riportando indirizzi di pagine social delle organizzazioni.

Sono dunque un buon modo per ottenere un ritorno in termini di immagine e difficilmente verranno declassati del tutto.

Una persona che porta la shopper personalizzata fa inconsapevolmente da Ambassador, ma anche penne, le agende, le chiavette usb brandizzate.

ter con la frase do more.

Come integrare strategie di marketing online e offline che vertano sui gadget!?

Primo step, l’organizzazione smart con obiettivi mirati a migliorare la sua produttività sa che la sua strategia deve essere: specifica, misurabile, raggiungibile, realistica e temporizzabile.

Secondo step, decidere il tone of voice cioè come comunicare, anche con i gadget. Le organizzazioni non sono tutte uguali e ognuna ha la sua personalità e deve scegliere il gadget più adatto a sé per essere rappresentata. Uno studio dentistico utilizzerà gadget differenti da un centro estetico, il primo, ad esempio, donerà uno spazzolino personalizzato, il secondo un campione della crema che vogliono sponsorizzare.

Terzo step, integrare strategie di digital marketing con strategie offline. Si possono utilizzare i social per promuovere gli stessi gadget, generando così engagement anche nella comunità virtuale.

Attraverso l’omaggio si può così instaurare una sorta di legame tra brand e consumatore, facendogli notare che l’azienda ci tiene a fare parte della sua quotidianità.

Si innesca anche un senso di dovere nel cliente, che si sentirà in una sorta di debito verso l’azienda e potrà, in futuro, essere maggiormente stimolato all’acquisto.

La tecnica del donare gadget risulta meno costosa di altre tecniche di marketing e rappresenta un investimento in lealtà.

Vuoi attrarre clienti sfruttando le potenzialità dei gadget e il marketing offline? Contattaci, noi di Bake Agency siamo pronti ad aiutarti a progettarli!

 

Roma, 17°
Londra, 5°
Berlino, 7°
New York, 18°
Tokyo, 11°