Bottiglie d'acqua in alluminio! - Bake Agenzia di Comunicazione

Bottiglie d’acqua in alluminio!

30 Gennaio 2020, di bake

“La crisi climatica è la più grande crisi che l’umanità si sia trovata ad affrontare, e se non facciamo niente ora, siamo rovinati. Ho pensato che da grande vorrò ripensare al passato e dire: ho fatto quel che potevo all’epoca e ho l’obbligo morale di fare tutto il possibile.” Greta Thunberg

Sostenibilità ambientale” e “cambiamento climatico” sono solo alcune delle parole che quotidianamente ascoltiamo alla radio e leggiamo sui giornali.

Per affrontare questa delicata situazione, a mobilitarsi non sono solo i governi e i cittadini, ma anche le multinazionali globali. Quest’ultime, infatti, stanno integrando nella propria strategia aziendale attività volte alla sostenibilità ambientale, per avvicinarsi e allo stesso tempo sensibilizzare i consumatori.

Ormai tutti sono a conoscenza che la plastica è una delle minacce ambientali più gravi dei nostri tempi.
Questo materiale, di cui abbiamo fatto un “abuso” negli ultimi anni, ha smesso di essere utile!
La plastica, infatti, deriva da fonti fossili come il petrolio, e gli impatti ambientali collegati alla sua produzione richiedono uno smaltimento pari a  5000 anni circa.

Ma come si comportano i brand al riguardo?

Alcune aziende, soprattutto del settore beverage, hanno deciso di modificare il materiale dei loro packaging allo scopo di ridurre l’uso della plastica, sostituendola con bottiglie in alluminio.

Le lattine in alluminio contengono più materiale riutilizzato e i consumatori sono maggiormente disposti a riciclarle. Non a caso, secondo i dati statistici del Container Recycling Institute sul riciclo dell’alluminio delle lattine, risulta che  le lattine vengono riciclate al 55% negli Stati Uniti, al 70% in Italia e al 90% in Europa, contro il 31,2% delle bottiglie di plastica.

Leggendo questa prima parte dell’articolo, starete pensando: “ma le lattine in alluminio per le bevande gassate o alcoliche già sono in commercio!”

Ma cari lettori, noi stiamo parlando di bottiglie d’acqua in alluminio!

Ebbene sì, Alluminio is the new Plastic Bottle.

Negli Stati Uniti,  la multinazionale americana Pepsi, nel voler dare il suo contributo all’ambiente, ha deciso di abbracciare questa iniziativa, ponendosi anche come apripista per tutte le aziende del beverage che volessero seguirne l’esempio. L’azienda per il 2020 propone la distribuzione della sua acqua minerale, “Aquafina”, SOLO in bottiglie di alluminio per evitare l’uso della plastica.

In Italia, anche il colosso veneziano San Benedetto ha adottato questa strategia ed ha lanciato la propria versione di acqua minerale naturale e frizzante, modificando il packaging standard della sua bottiglia di plastica con lattine da 33cl.

Il nuovo formato è una scelta strategica per soddisfare quel segmento di domanda, come studenti e lavoratori, che passano la maggior parte del loro tempo fuori casa, ma anche per rispondere alla crescente richiesta di acqua minerale in lattina.

Non è solo una scelta più sostenibile ma è anche più bella!

Il design della lattina, dai colori raffinati, infatti è studiato nel minimo dettaglio.
Il packaging è realizzato completamente in alluminio ed è 100% rinnovabile.
Ogni elemento di design della lattina richiama l’iconicità di San Benedetto.
Come consuetudine, infatti, non mancano in primo piano i ghiacciai delle Dolomiti, e la rondine che vola sulla fonte, simbolo della sua purezza.

San benedetto bottiglia d'acqua in alluminio

Quindi, cari lettori di Bake, al bar siete pronti a richiedere “una LATTINA d’acqua”?

Roma, 23°
Londra, 19°
Berlino, 17°
New York, 26°
Tokyo, 23°